NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

SCREEN

Profile

Customize

A quanto pare la nuova versione di OS X, battezzata Mavericks, sarà ricca di funzioni nuove, che sono tutte rivolte a metterlo in linea con il fratello minore iOS e quindi con l’ecosistema mobile. Questa strada, già iniziata due generazioni fa, è di fatto praticamente obbligata per Apple, che oggi come oggi guadagna più dagli smartphone che dai Mac.

Allo stesso tempo, però, Mavericks non rinuncerà alla sua dimensione desktop e sarà rivolto fermamente alla clientela professionale, che è anche il genere di persona che ha più bisogno in assoluto di un PC di qualche tipo.

I miglioramenti

Apple ha lavorato parecchio a Mavericks, per quanto è difficile pensare che si possa trattare di una cesura con il passato brutale come quella avvenuta con iOS 7.

  • Sebbene Mountain Lion fosse una versione decisamente rivolta al lavoro sul “cuore” del sistema, invece che sull’eye candy, anche Mavericks continuerà questa tradizione. In particolare il nuovo OS gestirà meglio l’energia (specie se accoppiato a un chip Haswell), raggruppando le funzioni di background e le app inutilizzate
  • Altra feature per l’efficienza: i dati non utilizzati verranno compressi. Quando torneranno necessari, saranno subito disponibili
  • Il Finder cambierà decisamente. Chi si ricorda OS 9? Bene, dall’antico sistema operativo tornerà la possibilità di aprire nuovi tab premendo un apposito tasto + in alto a destra. Se vi sembra che il Finder sia destinato a somigliare a un browser, non avete torto
  • Viene potenziato il supporto per le notifiche, altra feature di iOS ormai ritenuta importantissima. Ora c’è il sync tra tutti i device
  • Supporto multi monitor: cambia la gestione dei monitor multipli e ora il Dock segue l’utente per i vari display. Ogni display ora può essere indipendente, e c’è il supporto per lo streaming wireless delle immagini tramite AirPlay su Apple TV
  • Maps iBooks diventano delle app stile iOS, da cui prendono tutte le feature utili e interessanti
  • Safari si evolve, ma fondamentalmente si tratta di cambiamenti “sotto al cofano”, che lo rendono più rapido e performante. Ci sono nuove funzioni social con un launcher completo di lista di link condivisi in uno stream e segnalibri

Perché dovrebbe uscire domani

Si sapeva che Mavericks sarebbe dobuto uscire in autunno. La data di domani è la più probabile perché l’OS è andato in “Golden Master” da un po’, e questo GM è stato addirittura aggiornato, cosa poco comune.

Molti beninformati sostengono che il sistema operativo potrà essere scaricato entro la settimana, ma non si parla di prezzo, che comunque ci si aspetta sia uguale a quello modesto dei precedenti.

Siccome domani Apple terrà un evento importante (probabilmente dedicato a nuovi iPad), è facile supporre che sia domani la data del lancio ufficiale.

Orari di Apertura

Lunedì
CLOSED
Martedì
07:30 - 20:00
Mercoledì
07:30 - 20:00
Giovedì
07:30 - 20:00
Venerdì
07:30 - 20:00
Sabato
08:30 - 19:00
Domenica
CLOSED

Gallery

Laboratorio

Centro di Assistenza Tecnica

Sei qui: Home Mac Sistemi Operativi